Gèlita

di Mariagiorgia Ulbar

In uno scenario tanto naturale quanto aspro si mescolano voci che lasciano intendere, in reiterazioni di figure, oggetti e simboli, alcune vicende di donne vissute in passato nella regione della Carnia. Le vicende sono soltanto suggerite, le assenze sono riempite con parole che sollecitano pensieri e immagini senza narrare o rimandare esplicitamente ai fatti. La voce è una, ma non si individua con chiarezza a quale soggetto appartenga.

Gèlita, nome che dà il titolo alla raccolta, rappresenta un io che si esprime in più pronomi, in oggetti, in un livello temporale che è al contempo attuale, passato, onirico e futuro: è una partitura intrecciata che si propone di superare un oblio, di lenire una lacerazione, di sottolineare l’importanza della scrittura come strumento espressivo per affermare presenza, identità e immaginazione nella storia del mondo.

B#S Edizioni, Gradisca d’Isonzo, 2024
ISBN 9788885738256
p. 70
prezzo consigliato € 12,00

 

Presenteremo ufficialmente l’edizione il 22 e 23 febbraio 2024 (scopri in home page gli eventi). Da tale data sarà possibile avere le copie gratuite e verranno resi disponibili gli e-book a coloro che ne faranno richiesta