EA LANG

Artisti

Lang Ea (nata in Cambogia nel 1974) è un’artista internazionale operante in materie politiche e sociali, usando principalmente sculture ed installazioni, create con mateiali di uso quotidiano.

Ispirata dalle parole dell’artista britannica Rachel Whiteread “Non voglio fare plop art, scultureche cadono casualmente nei posti.”, cerca di creare delle sculure che non siano solo indipendenti ma, infatti, lavori estesi che rispondano – o riflettano – il loro ambiente.

Il suo lavoro e fortemente connesso alla memoria comune ma si evolve anche nella su personale narrativa, specialmente dalla sua infanzia, quando la sua famiglia lasciò la Cambogiadopo la caduta del regime di Khmer Rouge regime, e, dopo aver passato tre anni in vari campi per rifugiati in Thailandia, si sono trasferiti in Nuova Zelanda.

Lang si è laureata alla Scuola di Design ed Architettura della Victoria University di Wellington, NZ.

Lang ha preso parte ad esposizioni collocate principalmente in Nuova Zelanda, anche se le sue recenti mostre hanno portato i suoi lavori in un contesto internazionale. Le sue mostre recenti includono: il progetto di residenze d’artista della Redgate Gallery in occasione dell’Independent Art Space Festival di Beijing, Cina; POP! Bang! KA –BOOM!  in Victoria, Australia (2016) dove ha concorso come finalista  per il 2016 Montalto Sculpture Prize; Broken Toys  (2015) venne selezionato per la Small Sculpture Award esposizione interna alla Lorne Sculpture Biennale 2016 di Melbourne, Australia; Listen II – Remains (2015), un’installazione scultorea site specific per lo Sculpture at Scenic World 2015 nelle Blue Mountains di Sydney, Australia; Listen (2014) un’installazione scultorea site specific per la mostra New Zeland Sculpture Onshore di Auckland e Here We Remain  (2014) una scultura murale per la mostra Legato al Casino, in Italia.

Ha preso parte al B#Side War Festival Vol II (edizione 2015-2016) con l’installazione site specific Listen  che ha deciso di posizionare nelle trincee di Stavoli dei Plans di Dogna.

I suoi lavori sono conservati in collezioni sia pubbliche che private, includendo il James Wallace Art Trust, ed è arrivata finalista a molti premi e concorsi, includendo il prestigioso James Wallace Art Award.

Attualmente vive e lavora ad Auckland, Nuova Zelanda.

 

MANIFESTO DELL’ARTISTA

In qualità di artista multidisciplinare il mio lavoro esplora una varietà di questioni che affliggono la nostra instabile età contemporanea, traendo ispirazione dalle mie orgini cambogiane, i miei lavori sono dei commentari sulle politiche, sulla cultura del consumatore e sul processo della percezione sociale, creando dei lavori in grado di soddisfare la mia psiche, una necessità subconscia che proviene dall’interno… un ricordo perduto di una infanzia passata nella complessità della guerra. Mi piace esplorare nella sfida sia personale che universale della guerra, ponendomi delle domande sulla corelazione tra noi, l’orrore e le tragiche conseguenze della guerra.

Non è mia intenzione dare risalto agli statement politici e sociali nelle mie opere, sono più interessata nel cercare a direzione, invitando gli spettatori in un processo di auto-riflessione che li possa portare a sovvertire una varietà di categorie culturali usuali e stereotipate, per provocare relazioni dirette nello spettatore e raggiungere il complicato compito di andare oltre la superficie della comunicazione stabilendo un rapporto e stimolando la coscienza sociale.

Uno degli aspetti più convincenti del mio approccio, è il modo in cui esso raggiunge la creazione di una narrativa non convenzionale e coinvolgente.

 

Listen II, remains, Sculpture at Scenic World 2015, Blue Mountains, AUListen II, remains, Sculpture at Scenic World 2015, Blue Mountains, AU
Pop Bang Boom! Little pom poms always turn into the mother of all POM, 2016Pop Bang Boom! Little pom poms always turn into the mother of all POM, 2016
KA -BOOM! at Scenic World 2016, Blue Mountains, AU
The Coming of Darkness, The eagle series, 2014The Coming of Darkness, The eagle series, 2014
W.O.M.D II -Target , HD polystyrene and concrete base, 1000mmh x 280mmd, 2012W.O.M.D II -Target , HD polystyrene and concrete base, 1000mmh x 280mmd, 2012
Manca Bajec Venezia 2

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi